Ricerca & Sviluppo

Ricerca e sviluppo in Deco Industrie vogliono dire investimenti e sforzi decennali per acquisire risorse, a seguito di investimenti e sforzi decennali per acquisire risorse, competenze e canali esplorativi, DECO INDUSTRIE si è strutturata per gestire progetti di sviluppo di tipo incrementale, alimentati dal Marketing Operativo, e progetti di sviluppo radicale, derivati da uno scouting esterno.

Il primo filone, indicato come SVILUPPO PRODOTTO, è orientato ad accrescere costantemente il valore reale e percepito dei prodotti proposti.Il secondo filone, più vicino alla RICERCA, è stato formato con partnership eccellenti (Università , Cliniche, Stazioni sperimentali, Parchi scientifico-tecnologici).

Per entrambi gli ambiti di attività, il campo di indagine parte dalle materie prime per arrivare a quanto offerto al mercato, in termini di oggetto di consumo e servizi. Tutta la progettazione viene condotta con l'obiettivo di ottimizzare le esigenze dei canali serviti e offrire qualità di prodotto rispondenti alle aspettative del consumatore o utente finale.

Key point per la Ricerca & Sviluppo DECO sono:

Mantenimento di assortimenti equilibrati e in tendenza con l'evoluzione dei consumi e degli stili di vita.


Selezione e adattamento dei componenti per modulare gli aspetti primari e secondari che portano valore al prodotto e che fungono da driver di acquisto.


Studio di materiali e soluzioni logistiche che permettano risparmi e minimizzazione degli impatti ambientali.


Studi formulativi e di ricetta per alimenti e detersivi con specificità di claim o di target.


IL PROGETTO BISCOTTI SALUTISTICI

ricerca

I biscotti salutistici rispondono alle necessità di chi, per motivi di salute, vuole evitare zuccheri e grassi e sono pensati anche per incontrare i gusti di chi desidera un'alimentazione bilanciata ma, non per questo, povera di gusto.

Sono sempre più crescenti gli allarmi lanciati dalle istituzioni pubbliche nazionali e internazionali e dalla Comunità scientifica sull'obesità delle popolazioni dei paesi industrializzati e, per assurdo, anche dei paesi in via di sviluppo.

Da qui la scelta del mondo dell'Industria di proporre dolci più equilibrati, sviluppati con l'aiuto di nutrizionisti per riequilibrare le diete senza penalizzare la qualità dei cibi.

Altro intervento per questo allarme sulla salute e il potenziale costo che ne deriverà è stato praticato sul fronte delle informazioni al consumatore. Nelle confezioni dei frollini si esplicita la quota di apporto calorico giornaliera di una quantità identificata e si consiglia la razione giornaliera adeguata in rapporto alla GDA (fabbisogno giornaliero di energia necessarie) dettate da linee guida ministeriali.